Che cos’è l’ansia?

L’ansia eccessiva è un disturbo reale, serio  e trattabile

L’ansia è una emozione che tutti noi abbiamo e sperimentiamo in continuazione in misura e con frequenza molto variabile. L’ansia è una dimensione inevitabile del vivere umano con cui è necessario confrontarsi quotidianamente.

Possiamo quindi dire che l’ansia è un fenomeno complesso, universale, che appartiene alla sfera delle emozioni ed è avvertita come una sensazione di attesa di qualcosa d’indefinito e spiacevole, una sorta di incombenza minacciosa, una irrequietezza psichica non identificabile né definibile con precisione.

Sintomi Fisici dell’ Ansia

  • respiro rapido (iperventilazione),
  • palpitazioni,v
  • vertigini,
  • nausea,
  • diarrea,
  • cefalea (cefalea muscolo tensiva),
  • sudorazione profusa,
  • sensazione di svenimento,
  • bocca secca
  •  nodo alla gola,
  • dolori muscolari,
  • oppressione toracica gastrica
  • sensazione di sbandamento,
  • confusione,
  • vampate di calore o brividi di freddo,
  •  affanno.

Quando lo stato d’ansia è prolungato, questi sintomi possono sembrare una malattia. come un attacco di cuore, bassa o alta pressione etc. Tuttavia una delle cose più importanti da memorizzare è che tutte queste sensazioni che si provano in corriespondenza dell’ansia non sono pericolose. Infatti nessuna di queste reazioni fisiche o emotive indica che la persona è pericolosamente malata o sta per diventare pazza. Anche se a volta è difficile da credere, queste sono soltanto delle sensazioni spiacevoli e fastidiose, ma possono essere tollerate fino a che andranno via. E andranno via.

Fattori che scatenano l’Ansia

L’ansia può essere innescata da pensieri, sentimenti o situazioni della vita di tutti i giorni.

 Pensieri Ansiosi, qualche esempio tra i molti possiamo trovare:

  • “Ogni volta che lasco la mia casa sento il cuore che accelera. Sono sicuro che avrò un  attacco cardiaco. Esattamente come mio padre che è morto di infarto.”
  • “Non posso sopportare di fare una brutta figura durante un colloquio o un esame. Potrei sentirmi davvero umiliato e incapace. Gli altri potrebbero giudicarmi male.”
  • “Che cosa succederà se fallisco questo esame (o colloquio di lavoro)? Sarebbe la dimostrazione che la mia carriera non decollerà mai. Sto così male a volte a pensarci che non riesco a studiare. Però io devo studiare”

Sentimenti Ansiosi, qualche esempio tra i molti possiamo trovare:

  •  Un sentimento di inadeguatezza
  •  Di paura, paura di fallire
  •  Sensazione di debolezza

Situazioni Ansiogene qualche esempio tra i molti possiamo trovare:

  • Sostenere un esame oppure un colloquio di lavoro
  • Essere sottoposti a situazioni stressanti che perdurano per lungo periodo, anche se possono apparire di piccola entità
  • Affrontare liti e conflitti
  • Prendere i mezzi pubblici nelle ora di punta oppure stare in luoghi affollati

Dal momento che sia l’ansia che il panico vengono aumentati dalla sensazione di paura, essi indicano il timore di pericolo o minaccia al proprio benessere. Questo senso di minaccia si esprime anche con molte sensazioni fisiche che possono diventare a loro volta motivo di preoccupazione.

L’ansia dai punto di vista scientifico

È ormai ampiamente dimostrato nella letteratura internazionale scientifica, che l’ansia è un’emozione indispensabile per ottenere buone prestazioni. Infatti se il suo livello è minimo, anche la prestazione sarà nulla poiché viene a mancare il “motore” che ci spinge ad impegnarci nel lavoro. Infatti con l’aumentare dell’ansia migliora anche la prestazione, fino a raggiungere un livello ottimale. Tuttavia se l’ansia continua ad aumentare ulteriormente questo comporta effetti negativi sulle prestazioni che invece di migliorare iniziano a decrescere progressivamente. Questo innesca in circolo vizioso perché al calare delle prestazioni naturalmente l’ansia aumenta fino al punto massimo che corrisponde anche alla paralisi di ogni prestazione. È in questo caso che l’ansia diventa negativa per l’individuo. Si vede così la stretta relazione fra mente e corpo, infatti l’ansia si manifesta contemporaneamente con sintomi fisici e psichici.