Trattamento per Ansia e Attcchi di Panico

Trattamento dell’ ansia e attacchi di panico

 Lo studio Psicologo a Milano offre interventi di supporto ad orientamento Cognitivo e Cognitivo – Comportamentale.

Molti studi scientifici hanno dimostrato ampiamente come questo tipo di approccio sia attualmente il più efficace nella cura dell’ansia e in particolare degli attacchi di panico. Studi condotti in diversi paesi dimostrano che più dell’80% delle persone si libera degli attacchi di panico dopo un breve periodo di trattamento.

L’ansia influenza il nostro corpo, i nostri pensieri e le nostre azioni e le nostre emozioni. Questo orientamento agisce in ognuna di queste tre aree problematiche.

Proponiamo due tipologie di interventi:

  • Intervento di gruppo
  • Intervento individuale

Entrambi gli interventi sono preceduti da una colloquio iniziale svolto dallo psicologo clinico che accoglie la persona e la sua problematica. La fase iniziale procede con una valutazione psicodiagnostica allo scopo di raccogliere informazioni dettagliate salienti di vita e della problematica psicologica (anamnesi). La valutazione permette di formulare ipotesi diagnostiche e progettare il percorso terapeutico più idoneo alle necessità specifiche della persona in quel momento della sua vita. La valutazione psicodiagnostica è composta da un colloquio clinico per valutare il rimuginio e i costrutti centrali dell’ansia (SAWOB 10.6) e da una sessione testistica della durata di 90 minuti circa, ove vengono somministrati i seguenti test:

  • Symptom Cheklist – 90 (SCL – 90)
  • Questionario di valutazione dei modelli centrali della persona (DWM)
  • Questionari per la valutazione dell’agorafobia (MIA e ACQ)
  • Questionario per la valutazione dei sintomi del panico (SCI-PAS -R
  • Questionario per la valutazione dell’impatto dei sintomi nella vita quotidiana (DISS)

 Il modello di accertamento che viene utilizzato è basato sull’ analisi attenta della letteratura scientifica e utilizza strumenti validati e riconosciuti internazionalmente.

Intervento di gruppo

I gruppi, costituiti da un minimo di 5 e un massimo di 8 persone, sono primariamente rivolti a coloro che sentono la necessità di ristabilire o migliorare la loro qualità di vita. L’obiettivo è imparare a gestire e tollerare l’ansia che si presenta nella vita con un intensità difficile da controllare, attraverso l’acquisizione di abilità specifiche.

Proponiamo 2 moduli distinti:

Il 1° modulo prevede 8 incontri con l’obiettivo specifico di:

  1. Apprendere specifiche tecniche per la gestione del disturbo
  2. Potenziare le proprie abilità personali verso un maggiore benessere psico-fisico
  3. Acquisire maggiore consapevolezza del disagio
  4. Condividere e confrontarsi in gruppo

Il 2° modulo* prevede 10 incontri con specifiche aree di lavoro:

  1. Comprendere la natura della propria ansia
  2. Gestione dei pensieri disfunzionali sottostanti all’ansia (schemi cognitivi disfunzionali)
  3. Aumentare la capacità di gestione delle emozioni e ridurre la vulnerabilità emotiva
  4. Migliorare e mantenere il rispetto e la stima di sé

* Il secondo modulo prevede che il cliente abbia acquisito le conoscenze e le capacità necessarie per gestire i sintomi dell’ansia al fine di poter andare a gestire gli aspetti più radicati del disagio. Per questo motivo il secondo modulo sarà accessibile principalmente a colo che hanno frequentato anche il primo, salvo eccezioni concordate con gli specialisti.

Perché una consulenza di gruppo?

La letteratura internazionale ha ampiamente dimostrato attraversi molteplici studi che gli interventi di gruppo risultano essere maggiormente efficaci per i disagi causati dall’ansia. Elemento cardine è costituito dalla possibilità di condividere le proprie esperienze con persone che avendo lo stesso disagio lo comprendono pienamente, alleviando la sgradevole sensazione di sentirsi soli davanti al malessere che si sta vivendo.

Interventi individuali

Gli interventi individuali, della durata di 50 minuti, in questi interventi la linea generale sarà dettata dall’approccio cognitivo e cognitivo – comportamentale.

Dopo una prima fase di definizione del disagio, le consulenze si pongono generalmente i seguenti obiettivi seguendo le esigenze specifiche espresse dal cliente:

  •  Apprendere specifiche tecniche per la gestione del disturbo
  •  Acquisire maggiore consapevolezza del disagio
  • Gestione dei pensieri disfunzionali sottostanti all’ansia (schemi cognitivi  disfunzionali)
  • Aumentare la capacità di gestione delle emozioni e ridurre la vulnerabilità emotiva

Perché una consulenza individuale?

La consulenza individuale, tendenzialmente è diretta a coloro che oltre a caratteristiche specifiche dell’ansia presentano disagi di più estesi, oppure anche a coloro che preferiscono avere una consulenza privata piuttosto che in gruppo.

Talvolta le consulenze individuali possono dare uno spazio maggiore per poter parlare proprio di quegli aspetti più sensibili della propria vita.