Vergogna da cosa nasce

La vergogna è emozione secondaria, ossia e un’emozione complessa, più strutturata rispetto alle altre, ed è strettamente correlata alla percezione che si ha di se stessi.

vergogna psicologo psicologa milano psicoterapia cognitivo compostamentaleL’emozione della vergogna nasce da alcune convinzioni che noi abbiamo su noi stessi come ad esempio “Io sono una persona viziata, inadeguata, sbagliata, cattiva, senza importanza, immeritevole o non abbastanza buona.”
Queste credenze si acquisiscono durante l’arco della vita attraverso diverse esperienze, frequentemente durante l’infanzia ma non solo. Queste ci fanno credere che ci sia qualcosa di sbagliato in noi, qualcosa di cui vergognarsi appunto, il risultato di ciò è di non sentirsi visto, amato, apprezzato e capito.   Eccone un esempio: ci sono bambini a cui per un azione sbagliata è stato detto chiaro e tondo che non erano a posto – che erano stupidi, cattivi o immeritevoli – altri bambini hanno concluso che c’era qualcosa di sbagliato in loro dal modo in cui sono stati trattati. In questi esempi il bambino coglie di essere sbagliato lui, quando frequentemente è l’azione ad essere stata scorretta, quindi un aspetto specifico e non lui nella sua interezza.

Detto questo si può comprendere che la funzione della vergona è quella di assicurare che alcune nostre caratteristiche non vengano percepite e viste dagli altri perchè considerate da noi stessi sbagliate, si evince quindi l’importantissimo ruolo a livello sociale.

Cause principali della vergogna

Ci sono altre innumerevoli cause per le quali si sperimenta vergogna.

Infatti ognuno possiede degli aspetti che considera delle vulnerabilità o dei difetti, che siano interiori o esteriori, e per quelli più importanti proviamo vergogna.

Le piu frequenti possono essere le seguenti:

  • Quando si fa qualcosa di inopportuno
  • per i complimenti che si pensa non meritare
  • per la mancanza di competenze
  • quando hanno liti con le persone importanti
  • quando ci si vergonga per qualcun altro
  • a volte ci si vergogna di vergognarsi
  • quando apparteniamo ad un gruppo del quale non condividiamo aspetti importanti come ad es della propria famiglia

 

Qualunque sia la motivazione per cui proviamo quest’emozione se non passeggiera ma duratura è estremamente dolorosa.

Essendo un’emozione complessa difficilmente si sperimenta in modo esclusivo ma è accompagnata da altre emozioni come tristezza, ansia, rabbia, colpa, imbarazzo. Non va dimenticato che la vergogna viaggia insieme a pensieri di fallimento, annullamento o disistima.

Uno psicologo ma soprattutto uno psicoterapeuta può aiutare a suparare il disagio che provoca quest emozione. Presso il mio studio troverete comprensione ascolto e una chiave per superarlo, ma la cosa importante e che troviate, e  non importauna dove, una chiave per affrontare la vergogna per vivere al meglio la vita. Si puo cambiare questa parte di sè!